-

Ancestry

Nozioni base su GEDCOM

Nelle disquisizioni sulla genealogia si fa sempre riferimento a GEDCOM. "Disponete di un GEDCOM?" "Mi inviate i dati via GEDCOM?" "Ho bisogno di un file GEDCOM. " Ma cosa significa realmente GEDCOM?

Il significato di GEDCOM è duplice. Innanzitutto si tratta di uno standard di file elettronico per trasmettere informazioni sulle storie delle famiglie di proprietà del progetto GEDCOM del Reparto Storia della Chiesa e della Famiglia della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni (LDS), che lo gestisce e ne detiene il copyright.

GEDCOM è l'acronimo di "GEnealogy Data COMmunication." Nel presente contesto è un insieme di regole per organizzare le informazioni sulle storie delle famiglie in un protocollo idoneo allo scambio.

L'altro significato di GEDCOM è un file elettronico conforme a quella specifica. Questo tipo di file viene impiegato per trasferire i dati genealogici tra differenti programmi computerizzati di genealogia, quali Legacy e Family Tree Maker. La specifica fu originariamente sviluppata nel 1985 e la versione corrente è la 5.5. L'ultima volta che mi sono imbattuto in un programma computerizzato di genealogia che non era in grado di leggere e scrivere file GEDCOM, è stato otto anni fa.

La maggior parte di coloro che si affacciano per la prima volta in questo universo ritiene che GEDCOM sia un tipo di standard industriale per lo scambio di dati. In realtà non è così. Il file GEDCOM viene anche utilizzato dai membri della chiesa LDS per inviare alla chiesa informazioni relative alle proprie famiglie, per restare fedeli allo scopo originale. Gli studiosi delle origini delle famiglie hanno "adottato" GEDCOM anche al fine di condividere i dati relativi alle proprie famiglie.

Quasi sempre, ascoltando le lamentele di un genealogista sulle "inadeguatezze di GEDCOM," mi rendo conto che si tratta di problemi che emergono dall'utilizzo di GEDCOM per scopi genealogici piuttosto che religiosi.


Utilizzo di GEDCOM
La specifica contiene un elenco di "tag", tra cui INDI per individuo, BIRT per nascita, DATE per data e così via. Sono ivi descritte, inoltre, le relazioni tra i tag. Un esempio di relazione tra due tag è il seguente: DATE può unirsi a BIRT per abbinare una data a una nascita.

GEDCOM 6.0 non assomiglia ad alcuna delle precedenti versioni. È una specifica XML. XML significa eXtensible Markup Language ed è simile allo standard HyperText Markup Language (HTML) utilizzato per creare pagine web.

GEDCOM è un formato di testo. Può essere letto da chiunque, nonostante assomigli molto a un'accozzaglia di termini in inglese. Ecco un esempio di descrizione di una persona in formato GEDCOM:

0 @I1@ INDI
1 NAME William Jefferson (Blythe)/Clinton/
1 SEX M
1 BIRT
2 DATE 19 AUG 1946
2 PLAC Hope,Hempstead Co,AR
1 NOTE Il nome completo di Bill Clinton è William Jefferson Blythe IV. Il cognome
2 CONT fu trasformato legalmente in Clinton il 12 June 1962 a Garland
2 CONT Co, Arkansas.
1 NOTE Fu eletto quarantaduesimo Presidente degli Stati Uniti
2 CONT il 20 gennaio 1993.
1 FAMS @F1@
1 FAMC @F2@

Osservare come ogni riga inizi con un "numero di livello" seguito da un "tag" e da un eventuale valore. Le righe del livello 2 sono abbinate alla riga del livello 1 sovrastante e così via.


Perché si utilizza GEDCOM
I programmi computerizzati di genealogia immagazzinano le vostre informazioni all'interno di schemi tabellari personalizzati. Tali schemi non sono univoci per tutti i programmi. Per trasferire i dati da un programma genealogico all'altro occorre convertirli innanzitutto in un formato intermedio. Quel formato ha quasi sempre attinenza con GEDCOM.

Quando il vostro programma computerizzato di genealogia scrive una copia dei vostri dati genealogici in formato GEDCOM, in realtà è in corso l'"esportazione" di un file GEDCOM." Quando viene letto un file in formato GEDCOM nel vostro programma, si sta "importando un file GEDCOM". È possibile esportare un file GEDCOM, inviarlo per e-mail ad amici o parenti che a loro volta possono importarlo e visualizzare le vostre conclusioni. In base al programma genealogico computerizzato utilizzato, questi ultimi potrebbero visualizzare o no la vostra testimonianza. In generale, le importazioni tramite GEDCOM svolgono un ottimo lavoro per quanto concerne le nascite, i matrimoni e i decessi e le relazioni tra le famiglie (corretto reperimento di nomi, date e luoghi).

È il vostro programma genealogico computerizzato, e non GEDCOM, a svolgere le funzioni GEDCOM di importazione ed esportazione. Alcuni programmi non eseguono l'importazione o esportazione di tutti i tag, poiché alcuni di essi potrebbero essere stati creati da altri programmi.

Molti programmi computerizzati di genealogia producono una pagina web in base alle informazioni sulle famiglie messe a disposizione. Se il vostro programma non è in grado di farlo e intendete creare una pagina web del vostro albero genealogico, GEDCOM vi potrà essere d'aiuto. Esistono parecchi programmi di conversione da GEDCOM a HTML, gratuiti o in condivisione.

L'ultima considerazione sulle importazioni ed esportazioni GEDCOM riguarda la privacy. Esportare dati relativi a persone viventi è sconveniente, in particolare se i dati verranno pubblicati su Internet.


Testo adattato da un articolo pubblicato da Beau Sharbrough in Ancestry Daily News, 29 gennaio 2004

Newsletter

Scopri nuove funzioni e raccolte di documenti, ricevi consigli da esperti, leggi storie di successo e altro ancora.
Iscrizione

Ancestry-Newsletter

- Maggio 2009
- Gennaio 2009
- Luglio 2008
- Aprile 2008

Iniziare il proprio albero genealogico

Gli alberi genealogici sono il posto ideale per archiviare e organizzare le informazioni trovate.

Clicca qui per iniziare l'albero genealogico.
© 2007-2016 AncestryPrivacyCookieTermini e CondizioniGestito da Ancestry Information Operations Unlimited Company